News ed EventiColombo: “Orgoglioso di avere ricevuto la fiducia della Ro.Ce. per la prossima stagione”

Riportiamo integralmente l’intervista rilasciata ai colleghi di Tuttocampo dal nostro bomber Nicolò Colombo.

 

“Come era successo nel mercato invernale, la Ro.Ce. del presidente Presta e del Ds Battro, anche in questo avvicinamento al mercato estivo, risulta una delle squadre più movimentate e pronte a voler pianificare e iniziare la prossima stagione nel campionato di Eccellenza. Qualche giorno fa infatti, era arrivata la notizia del cambio di guida tecnica, non ancora annunciato il sostituto di Civeriati, e la riconferma dei primi tre giocatori della futura rosa, ovvero, il capitano Bugno, il difensore Rosato e il bomber Colombo.
Proprio con quest’ultimo, abbiamo voluto scambiare due parole, soffermandoci sulla stagione appena conclusa e sull’inizio della prossima, che resta ancora con un punto di domanda.

Niccolo’, partiamo dalla notizia degli ultimi giorni, ovvero la tua riconferma alla Ro.Ce. Ti aspettavi che la Ro.Ce. puntasse ancora su di te per la prossima stagione?
Si confermo. Abbiamo raggiunto un accordo nella scorsa settimana. Dopo un piccolo corteggiamento davanti ad una pizza, abbiamo trovato insieme una soluzione. Sono contento che la Ro.Ce. abbia puntato su di me, mi rende orgoglioso e consapevole che anche l’anno prossimo si possa fare qualcosa di importante.

Hai deciso subito di rimanere alla Ro.Ce., oppure hai preso in considerazione la possibilità di cambiare aria?
-Mi hanno chiamato diverse squadre…ma ho sempre pensato di riuscire a trovare un accordo con la Ro.Ce.. Quest’anno mi sono trovato benissimo e non c’è motivo per non continuare con questa società.

Come descriveresti questo primo anno in un campionato piemontese?
-Inizialmente mi avevano detto che le squadre piemontesi erano più fisiche, ma meno tattiche rispetto a quelle lombarde, però devo dire che ho trovato un campionato molto bello, con squadre attrezzate per fare bene. Stadi stupendi e avversari di grandissimo livello.

Cosa è successo nel girone di ritorno, dove nonostante un buon mercato invernale, non eravate più in grado di vincere?
-Abbiamo avuto un po’ di difficoltà. Forse inconsciamente, la rincorsa che abbiamo fatto prima di natale, ci ha fatto credere che saremmo potuti arrivare lontani. Sottovalutare gli avversari è la mossa peggiore che si possa fare. Abbiamo peccato un po’ in questo.

Sei arrivato qui da capocannoniere nella precedente stagione in Lombardia e ti sei riconfermato anche in questa, con ben 17 gol in 21 partite. Se il campionato fosse finito, pensi che saresti riuscito a vincere la classifica marcatori e che avversario avresti temuto di più?
-Si ero a 17 gol in 21 partite. Un ottimo risultato, peccato sia finito così… Sarebbe stato molto interessante vedere il prosieguo degli altri miei rivali

Per quanto riguarda la prossima stagione, 2020/2021, pensi che ci sarà un proroga sull’inizio del campionato? E cosa pensi riguardo tutta questa situazione che si è creata e che si sta creando?

-Per quanto riguarda la prossima annata, sicuramente inizieremo più tardi rispetto alla normale stagione calcistica. Il campionato sarebbe dovuto finire subito, all’inizio di questa pandemia. La salute e la sicurezza vanno al primo posto, quindi, finché non ci sarà la totale sicurezza, non bisogna riprendere. Le società hanno perso parecchi soldi, soprattutto in entrata tra tornei, sponsor e biglietteria. Speriamo di riprendere al più presto perché ci manca quel campo verde.
previous
Roberto Paglino guiderà la Juniores 2020/'21

Notice: Trying to access array offset on value of type bool in /web/htdocs/www.romentinesecerano.it/home/wp-content/themes/oxigeno/views/prev_next.php on line 36
next
Corriere di Novara 04/05/2020

TI PIACEREBBE GIOCARE CON NOI?