News ed EventiLa Roce sbanca Torino

DSC_5023
DSC_5347

La Roce sbanca Torino a spese del Lucento e guadagna punti preziosi per mettersi definitivamente in tasca la salvezza e allontanare lo spettro play out.

“Sono contento. Per la qualità del gioco mostrato, per l’attacco che ha realizzato 3 gol e per questi ragazzi che si meritano di recuperare posti in classifica”. E’ un Giorgio Rotolo soddisfatto quello che commenta a caldo la 23′ giornata di Campionato Eccellenza, che ha visto la sua Roce aver la meglio sul campo più che ostico del Lucento, a oggi quart’ultimo in classifica; sceso in campo con una squadra ampiamente rimaneggiata (ritroviamo tra i pali Fonsato, dentro dal 1′ Schiattarella che purtroppo si infortuna al 14′ e viene rimpiazzato da Moscardi, anche lui re-entry dopo un lungo stop per una distorsione alla caviglia, ndr), Rotolo lascia fuori inizialmente anche Latta e Blanda: “Bisognava dare un segnale forte che tutti si è utili e nessuno indispensabile, a cominciare dall’allenatore; nello stesso tempo era giusto che chi aveva giocato fino a quel momento a singhiozzo, tirasse fuori qualcosa in più: è il caso per esempio di Midali, che nei 90′ è stato uno dei migliori”.

Dopo un primo tempo in cui i verdegranata sono bravi a tenere il campo e a contrastare le ripetute occasioni in cui si rende pericolosa la squadra di casa, la sosta sembra innescare la miccia per l’esplosione-Roce: al 47′ Blanda beffa il portiere e insacca, per ripetersi dopo soli 2′. Sul 2-0 per i nostri la partita si fa nervosa, e fioccano i cartellini gialli da ambo le parti fino ad arrivare all’83’ all’espulsione di Cellamaro per fallo da ultimo uomo su Blanda. Grande prova di Fonsato, che all’87’ para un rigore guadagnato da Baracco che avrebbe potuto riaprire la partita, ma ci pensa 3′ dopo Rogora a firmare il 3-0 per gli ospiti.

“Dobbiamo restare con i piedi per terra – chiosa Rotolo – domenica prossima ci aspetta un’altra partita difficile, con la Pro Eureka che è una delle squadre attualmente più in salute del Campionato: lotteremo per interrompere la striscia negativa che ci vede penalizzati tra le mura del Beretta-Muttini. Abbiamo una settimana per preparare la partita, ma dopo oggi guardiamo al futuro con un po’ più di ottimismo”.

TI PIACEREBBE GIOCARE CON NOI?